VIA DELLE MONDINE 6, 41012 CARPI (MO) ITALY

Banco del Mutuo Soccorso

Banco del Mutuo Soccorso

Box 1

Besides the exploration of a new operatic expression in the chamber opera, our repertoire is focused on the contemporary opera and its influence on the modern art. Discover the best performers and plays.

Box 2

Besides the exploration of a new operatic expression in the chamber opera, our repertoire is focused on the contemporary opera and its influence on the modern art. Discover the best performers and plays.

Box 3

Besides the exploration of a new operatic expression in the chamber opera, our repertoire is focused on the contemporary opera and its influence on the modern art. Discover the best performers and plays.

Box 1

Besides the exploration of a new operatic expression in the chamber opera, our repertoire is focused on the contemporary opera and its influence on the modern art. Discover the best performers and plays.

Box 2

Besides the exploration of a new operatic expression in the chamber opera, our repertoire is focused on the contemporary opera and its influence on the modern art. Discover the best performers and plays.

Transiberiana Live

La Legacy Edition di “Io Sono Nato Libero” è solo l’anticamera di una re-entrèe discografica di assoluto livello: Il BANCO DEL MUTUO SOCCORSO firma nel 2018 per la storica label tedesca INSIDEOUT MUSIC, etichetta specializzata in Progressive rock della Sony Music, un contratto di distribuzione mondiale per un album inedito, il primo dopo 25 anni.
Prende forma e vita il concept album “Transiberiana”, che vedrà la sua pubblicazione a maggio 2019.
“Transiberiana è un viaggio autobiografico”, così Vittorio Nocenzi esordisce nel presentare l’ultimo lavoro del Banco del mutuo soccorso. Un concept album quindi, come quelli che una volta erano la cifra stilistica del prog-rock.[…] Come il titolo stesso lascia intuire non si tratta di un passaggio, ma di un intero tragitto metaforico, vissuto in prima persona nel corso degli anni, quarantasei per l’esattezza, dal Banco.
Il viaggio transiberiano è il viaggio per eccellenza, il più lungo e il più rischioso, il più avventuroso e il più sognato, impervio e affascinante, come la vita. Il viaggio transiberiano è metafora di per sé, con la sua alternanza di territori ostili e paesaggi mozzafiato, di microclimi variabili nell’arco di un solo tramonto e al contempo di aperture verso enormi spazi uniformi, ammantati della purezza di un accecante, radioso, grande bianco.[…] Sembra non ci sia linea di discontinuità tra il “Salvadanaio” e “Transiberiana”, […] sembra davvero che ci sia un disegno superiore ad accompagnare la vita del gruppo, un disegno a tinte forti, spesso con ardue prove da superare mettendo il cuore oltre ogni ostacolo. Ma è come se il Banco fosse una cellula autogenerante: “un’idea che non puoi fermare” corroborata da una vena creativa ancora intatta, anzi irrobustita dalla nuova linfa di Michelangelo Nocenzi, per le composizioni musicali scritte a quattro mani col padre Vittorio, e di Paolo Logli, coautore dei testi con Vittorio.