VIA DELLE MONDINE 6, 41012 CARPI (MO) ITALY

Extraliscio

Extraliscio

“Sbagliato”, Jovanotti con gli Extraliscio

E’ uscito il 4 settembre 2020 su Repubblica.it in esclusiva il video di ‘Sbagliato’, Jovanotti con gli Extraliscio per una versione ‘punk da balera’ della sua hit
DAL 5 SETTEMBRE, IL VIDEO E’ DISPONIBILE SUL CANALE UFFICIALE YOUTUBE DEGLI EXTRALISCIO: CLICCA QUI per visualizzare il video

L’incontro tra Jovanotti e gli Extraliscio è nato nella tappa riminese del ‘Jova Beach Party’. E, ora, diventa un video.
Questa versione valzer di ‘Sbagliato’, una delle hit di Jovanotti, è anche presente nel film di Elisabetta Sgarbi.
Si tratta di un esperimento artistico unico che ha trasformato il brano in un valzer romagnolo con l’incisione rap di Jovanotti o, per dirla con Mariani, in un “valzer sbagliato” tra ritmi folk, rap e punk da balera.
Il videoclip è a cura di Michele Bernardi e Davide Toffolo dei Tre Allegri Ragazzi Morti. L’immagine della copertina del brano, curata da Studio Cerri/ Andrea Puppa, è una foto di Manuel Palmieri mentre Elisabetta Sgarbi, oltre che regista del docufilm, è anche produttrice ed editrice.
Video Betty Wrong

Si ballerà finché entra la luce dell’alba

di Elisabetta Sgarbi

Gli EXTRALISCIO sono i protagonisti del nuovo film di Elisabetta Sgarbi “Si ballerà finché entra la luce dell’alba. Extraliscio – Punk da Balera” che è stato presentato in anteprima alle Giornate degli Autori nell’ambito della 77° Mostra del Cinema di Venezia
VINCITORE DEL PREMIO SIAE AL TALENTO CREATIVO 

CLICCA QUI per il trailer

“Questo film non è solo un omaggio a questo gruppo musicale indefinibile che incrocia la tradizione e la ricerca, ma a un genere, il liscio, che ha un rilievo culturale e sociale che va sottolineato, soprattutto ora che, per l’emergenza sanitaria, rischia di non sopravvivere. A Venezia non ci sarà solo un film, ma l’eco di una storia gloriosa.”
Elisabetta Sgarbi

Una produzione
Betty Wrong
In collaborazione con la Regione Emilia-Romagna

Si ballerà finché entra la luce dell’alba
Extraliscio Punk da Balera

Un film di
Elisabetta Sgarbi
Racconto di Ermanno Cavazzoni
Con
Ermanno Cavazzoni ed Extraliscio
Disegni e animazioni Igort
Musiche Extraliscio

E la partecipazione straordinaria di
Biagio Antonacci, Francesco Bianconi, Orietta Berti, Vasco Brondi, Roberta Cappelletti, Franz Cattini e Mario Andreose, Riccarda Casadei, Elio, Lodo Guenzi, Jovanotti, Bruno Malpassi, Leo Mantovani, Gli Omini, Antonio Rezza, Armando Savini, Michele Sganga.

GiraGiroGiraGi

RCS Sport ha affidato agli EXTRALISCIO la canzone ufficiale che accompagnerà il Giro d’Italia 103. Dopo il grande successo del singolo “Merendine blu” la band di Mirco Mariani, Moreno “il Biondo” Conficconi e Mauro Ferrara torna a regalarci un altro piccolo grande capolavoro con il suo ritmo travolgente che mescola la tradizione del liscio con i suoni del punk.
“GiraGiroGiraGi” è il titolo del brano le cui parole sono il frutto della inedita collaborazione tra lo scrittore e autore di testi Pacifico (Gino de Crescenzo), il compositore Mirco Mariani, e la editrice e regista Elisabetta Sgarbi.

CLICCA QUI per il video
Tra le note e le parole della canzone si innesta la voce unica e inconfondibile di Antonio Rezza, straordinario regista e performer, vincitore del Leone d’oro alla carriera per il teatro nel 2018, che si cimenta nella sua personalissima interpretazione di una telecronaca sportiva.
L’immagine di copertina del singolo è un disegno di Franco Matticchio, impaginata dallo Studio Cerri/Andrea Puppa.
Il brano sarà accompagnato da un video realizzato da Michele Bernardi con la collaborazione di Davide Toffolo.
La direzione artistica dell’intero progetto è curata da Elisabetta Sgarbi il cui immaginario eclettico ha incrociato il mondo degli EXTRALISCIO dando vita a un autentico sodalizio e aprendo orizzonti inaspettati tra musica, teatro, poesia e letteratura.

Box 1

Besides the exploration of a new operatic expression in the chamber opera, our repertoire is focused on the contemporary opera and its influence on the modern art. Discover the best performers and plays.

Box 2

Besides the exploration of a new operatic expression in the chamber opera, our repertoire is focused on the contemporary opera and its influence on the modern art. Discover the best performers and plays.

GiraGiroGiraGi

RCS Sport ha affidato agli EXTRALISCIO la canzone ufficiale che accompagnerà il Giro d’Italia 103. Dopo il grande successo del singolo “Merendine blu” la band di Mirco Mariani, Moreno “il Biondo” Conficconi e Mauro Ferrara torna a regalarci un altro piccolo grande capolavoro con il suo ritmo travolgente che mescola la tradizione del liscio con i suoni del punk.
“GiraGiroGiraGi” è il titolo del brano le cui parole sono il frutto della inedita collaborazione tra lo scrittore e autore di testi Pacifico (Gino de Crescenzo), il compositore Mirco Mariani, e la editrice e regista Elisabetta Sgarbi.

CLICCA QUI per il video
Tra le note e le parole della canzone si innesta la voce unica e inconfondibile di Antonio Rezza, straordinario regista e performer, vincitore del Leone d’oro alla carriera per il teatro nel 2018, che si cimenta nella sua personalissima interpretazione di una telecronaca sportiva.
L’immagine di copertina del singolo è un disegno di Franco Matticchio, impaginata dallo Studio Cerri/Andrea Puppa.
Il brano sarà accompagnato da un video realizzato da Michele Bernardi con la collaborazione di Davide Toffolo.
La direzione artistica dell’intero progetto è curata da Elisabetta Sgarbi il cui immaginario eclettico ha incrociato il mondo degli EXTRALISCIO dando vita a un autentico sodalizio e aprendo orizzonti inaspettati tra musica, teatro, poesia e letteratura.

Bio

Gli Extraliscio nascono sotto i buoni auspici celesti e i numi tutelari della grande tradizione del liscio romagnolo: Moreno il Biondo, leggendario capo orchestra di Casadei anni ‘90, star del liscio, delle balere, re del clarinetto, incontra Mirco Mariani, sperimentatore di suoni, compositore raffinato, conoscitore e collezionista unico di strumenti antichi e rari. A loro si unisce la voce di Romagna mia nel mondo, l’Alain Delon della Romagna, Mauro Ferrara. Così, cinque anni fa, ha preso forma il progetto capace di lanciare il liscio nel futuro, e di portare il punk nelle balere: la musica che ha fatto ballare intere generazioni incontra le chitarre, l’elettronica, il rock, il pop in un’esplosione di suoni, ironia, gioia e leggerezza.

Mirco Mariani: “Il punk da balera è l’incrocio perfetto fra tradizione e follia, il luogo fisico e virtuale dove la musica romagnola incontra il punk. Un nostro concerto può iniziare con un valzer zoppo, dove manca un colpo di rullante e il ballerino non trova l’appoggio per il piede. Oppure può scoppiare, come una scintilla, nei suoni di un theremin, che riproduce campioni di orchestre di liscio, di valzer, di polke e mazurke, e li spara all’impazzata, non curandosi delle velocità. Insomma, è tutto un inciampare, di ritmo e di ballo. E solo allora parte la vera scaletta del concerto, in cui alcune canzoni sono affidate all’interprete per eccellenza di Romagna mia, Mauro Ferrara, che possiede la classicità e la potenza dei grandi cantanti. E con lui, assurdamente, esplode il punk, a corrompere, vincere e perdere sull’imbattibile voce di Mauro, la voce del liscio. Ad accompagnarla, guidarla, ‘sbandarlaci’ sono il clarinetto di Moreno il Biondo, e il sassofono di Fiorenzo Tassinari, capaci di lanciarsi in sfide all’ultimo sangue a colpi di ancia, con la polka sempre più veloce, e la mazurka e il valzer che trascinano la gente in pista. Il pubblico comincia a scaldarsi, segue i gesti, mima i movimenti, si unisce ai cori, si crea una sinergia totale, un corpo unico, caldo, allegro, qualcosa che va dal ballo al canto, dal canto al ballo, come se il palco fosse in platea, e la platea sul palco. Con la voce di Moreno, che guizza tra i classici del suo cha cha cha, la gente prende a stringersi, abbracciarsi e innamorarsi, pure se ora ci si potrebbe stringere solo tra conviventi. Ma niente può avere la meglio sul cuore più romantico del nostro concerto. Perché il liscio è una musica antidiva, una musica altruista, fatta per far divertire ed emozionare gli altri.’’

Moreno il biondo: ‘‘Quando arriva Mirco Mariani, allora arriva la ruota della fortuna, che è un po’ come la ruota panoramica di Rimini, come i raggi della bicicletta che girano, girano, girano fino a incantare nel sogno, nella più delirante delle fantasticazioni. Qui la serata si trasfigura, e ovunque ci si trovi tutto ciò che il pubblico ascolta e vede e balla è la Romagna di Fellini, di Tonino Guerra ed Ermanno Cavazzoni, un istante e un universo surreale, dove tutto può accadere, dal ritmo più sfrenato fino al silenzio più assoluto. Con noi tutta l’orchestra, che sono quasi due: quella romagnola, di Moreno il Biondo, Mauro Ferrara, Fiorenzo Tassinari, Enrico Milli alla fisarmonica e tromba e l’orchestra punk, di Mirco Mariani, Marcello Monduzzi e Alfredo Nuti alle chitarre, Massimo Simonini al theremin preparato. Anche se poi, in realtà, nessuno di noi ha mai suonato il punk punk punk. Il nostro è un punk free jazz, ma è soprattutto un punk che significa libertà. Ed è in questa folle, contentissima libertà che le chitarre distorte incontrano i suoni romagnoli, e nasce il punk da balera: il nostro genere, il nostro marchio, la vostra festa.”