VIA DELLE MONDINE 6, 41012 CARPI (MO) ITALY

Anzelika Cholina Dance Theatre Vilnius

Anzelika Cholina Dance Theatre Vilnius

Anna Karenina

Spettacolo in due atti per 16 danzatori
tratto dal romanzo di Lev Tolstoj
su musiche di Alfred Schnittke, Pëtr Il’ič Čajkovskij, Gustav Mahler, Gabriel Fauré
Coreografia Anželika Cholina

TRAILER https://vimeo.com/450223467

Tendiamo a immaginare la sfortuna come qualcosa di concreto,
come evento, sebbene in realtà la sfortuna non sia mai un evento;
la sfortuna è una vita, una lunga vita, che contiene una mera illusione
di felicità, ma è priva di felicità o scopo della vita.
Lev’ Tol’stoj

Impregnata di cultura russa, Anželika Cholina ha costruito uno spettacolo che del romanzo di Tolstoj esalta teatralmente i nodi drammaturgici: la vita annoiata di Anna accanto al marito Karenin che non ama, l’innamoramento fatale per l’ufficiale Vronskij e un amore vissuto apertamente, l’allontanamento dal figlio amatissimo Serëza, la condanna dell’alta società moscovita e pietroburghese. Fino all’esito tragico, sospinta dal rimorso, dal dolore, dalla vergogna, sotto un treno in una stazione solitaria. Tra appassionanti passi a due, assoli drammatici, mirabili scene d’insieme, si intrecciano parallele nello spettacolo le tante vicende del romanzo. Su tutte l’amore maturo tra Kitti, fidanzata respinta di Vronskij, e Levin, che da sempre la venera e riuscirà a conquistarla. Cholina porta in scena il grande romanzo russo attraverso il suo teatro di danza unico, originalissimo, che unisce balletto classico e danza contemporanea, l’espressività più intensa negli occhi e sui volti dei suoi interpreti. Eccellente il cast della compagnia, dai protagonisti al coro che li circonda: danzatori di formazione classica, meravigliosi attori. Ne sospinge i moti dell’animo una colonna sonora avvincente: Schnittke, Mahler, Fauré, e naturalmente Čajkovskij, che ritroviamo nella potente scena del teatro nel teatro, quando un’interprete esegue “l’aria della lettera” di Tatiana dall’opera Eugenio Onegin.

L’Idiota

spettacolo in due atti per 17 danzatori
prima assoluta 18 settembre 2017

tratto dal romanzo di Fyodor Dostoevskij
Direzione e Coreografia Anželika Cholina

su musiche di Giya Kancheli, Samuel Barber, Mikhail Glinka, Sofia Gubaldulina, musica del folklore russo

 

Dio ed il diavolo combattono
E la battaglia è nel cuore degli uomini
Fyodor Dostoevsky

Impregnata di cultura russa, Anželika Cholina ha costruito uno spettacolo che del romanzo di Dostoevskij esalta teatralmente i nodi drammaturgici, tutti i personaggi del racconto sono presenti il Principe Myshkin, Natasya Filippovna, il Generale Epanchin, le 3 figlie, il Principe Shch.
La corsa della vita ci ha privato dell’essenza di cosa realmente siamo, l’attenzione ed il rispetto della nostra individualità. Siamo spesso incapaci di vedere la luce in noi stessi ed in quelli che ci circondano. Quando riusciamo a farlo notare siamo spesso trattati come bizzarri, un segnale di stranezza. L’Idiota di Fyodor Dostoevsky tradotto nel linguaggio della mia danza, pone domande sulla distruzione dell’individualità e dona speranza a quelli che non hanno ancora ceduto alle regole ed ordini imposti dalla vita.
Anželika Cholina

La Dama di Picche

Spettacolo ispirato al racconto di Alexander Pushkin ed al libretto dell’opera di Modest Tchaikovsky su musiche di Piotr Tchaikovsky, Sergei Rachmaninoff e Sergei Prokofiev

regia e coreografia  Anželika Cholina
scene  Marijus Jacovskis
costumi  Olga Filatova
luci  Tadas Valeika
trucco e parrucche  DaliaŽakytė-Bučienė
ingegnere del suono  Kristina Juškevičiūtė

Interpreti
Hermann  Jonas Laucius
La contessa  Beata Molytė
Lisa, sua nipote  Olesia Šaitanova
Il Principe  Yeletsky Rokas Spalinskas
Paolina, loro amica  Sanda Lavrenovaitė
Tre  Neila Lavrenovaitė
Sette  Ema Lavrenovaitė
L’asso  Sanda Lavrenovaitė

Durata — 90 minuti senza intervallo
Creato il 12 luglio 2021

Il destino di Hermann è nelle mani di una romanticizzata fortuna accidentale, nella testa del povero ufficiale brilla la speranza di poter dominare la capricciosa “fortuna”. Arriva a credere che se riuscirà a scoprire il segreto delle tre carte si aprirà per lui una vera miniera di felicità e fortuna. Gli permetterà di ottenere un miglioramento del suo status sociale, una promozione nella gerarchia militare, nonché la desiderata attenzione da parte della donna della quale è innamorato. Hermann calcola con ardore tutto questo e ispirato dall’idea di arricchirsi in breve tempo la Contessa diventa lo strumento attraverso il quale realizzare la sua fantasia. La Contessa è un personaggio mistico nello spettacolo, è allo stesso tempo vittima e potere nel gioco di Hermann ma sarà lui stesso a diventare la vittima del gioco da lui elaborato. False aspettative, pensieri di poter raggiungere un immediato successo, sete di felicità , contare esageratamente nel ruolo della fortuna al gioco hanno portato le scommesse ad un’occupazione molto rischiosa per la generazione attuale.
Anželika Cholina

 

“La passione per gioco d’azzardo è la più forte delle passioni ”, disse Alexander Pushkin, il quale non ne era personalmente indifferente.

Box 1

Besides the exploration of a new operatic expression in the chamber opera, our repertoire is focused on the contemporary opera and its influence on the modern art. Discover the best performers and plays. Besides the exploration of a new operatic expression in the chamber opera, our repertoire is focused on the contemporary opera and its influence on the modern art. Discover the best performers and plays.

Nessun evento trovato!

Bio

La compagnia A|CH Dance Theatre viene fondata nel 2000 a Vilnius, in Lituania, ed è oggi considerata una delle più interessanti realtà europee di teatro danza. Anželika Cholina crea spettacoli da oltre trent’anni nei maggiori teatri del mondo, spaziando tra balletto, teatro, regie d’opera, miniature coreografiche, teatro danza, operette, televisione.
Collabora regolarmente con il Teatro Bol’šoj e il Teatro Vachtangov di Mosca.
Formatasi alla Scuola di balletto di Vilnius e all’Accademia Russa di Arti Teatrali (GITIS), è oggi Professore Associato presso l’Accademia Lituana di Musica e Teatro.
Ha ricevuto numerosi riconoscimenti nazionali e internazionali, tra cui il prestigioso “Golden Mask” a Mosca per la migliore coreografia con Anna Karenina.
Dice di lei Rimas Tuminas, regista e direttore dello storico Teatro Vachtangov, che l’ha scelta come coreografa per i suoi spettacoli pluripremiati: “Lo straordinario talento coreografico e registico di Anželika Cholina si basa sulla capacità di comprendere il teatro, la sua estetica e la sua cultura teatrale. È una grande regista, capace di vedere la bellezza interiore, scavare in profondità nell’animo degli artisti rivelandone gli aspetti più nascosti, comprendere il paradosso alla base dell’essere umano creando una sorta di miracolo in palcoscenico. Riesce a vedere il teatro dall’interno creando attraverso di esso”.